Benefici e proprietà dell’acqua di Saturnia

Benefici e proprietà dell’acqua di Saturnia
ph. credits: Ira Protasenko

 

Le acque di Saturnia sono famose in tutto il mondo per le loro numerose proprietà benefiche per la salute e per i loro diversi usi, dal bagno terapeutico all’ingestione. In questo articolo esploreremo le proprietà e i benefici delle acque che alimentano Le Terme di Saturnia e successivamente le Cascate del Mulino, grazie al torrente del Gorello.

 

Proprietà dell’acqua di Saturnia

Le acque sulfuree di Saturnia sgorgano dalla terra dopo un viaggio sotterraneo con un forza di 500 litri al secondo a una temperatura costante di 37,5 gradi. Queste acque, partendo dal monte Amiata, viaggiano nel sottosuolo per 40 anni, protette da una copertura di argilla spessa 60 metri, per poi emergere nella sorgente naturale all’interno delle Terme di Saturnia Resort e scorrere diversi chilometri nella campagna toscana, formando il torrente del Gorello e le Cascate del Mulino.

“Acqua minerale omeotermale sulfureo-carbonica, solfato-bicarbonato-alcalina terrosa” è la sua denominazione scientifica. Nell’acqua è possibile trovare 2.790 grammi di sali minerali per litro e le sue proprietà benefiche derivano dalla presenza di minerali, anidride carbonica e idrogeno solforato.

 

Benefici dell’acqua di Saturnia

I benefici dell’acqua sulfurea di Saturnia, che sgorga in purezza alla Terme di Saturnia sono innumerevoli: esfoliazione della pelle, riduzione dell’infiammazione generalizzata e delle articolazioni, riduzione della pressione arteriosa e aumento della ventilazione polmonare sono solo alcuni di essi, frutto dell’azione benefica dell’acqua sul sistema respiratorio, cardiocircolatorio, muscolo-scheletrico e digestivo.

 

Indicazioni terapeutiche dell’acqua di Saturnia

Le acque di Saturnia possono essere utili in caso di bronchite cronica, rinite allergica e sinusite, beneficiando il sistema respiratorio. Da un punto di vista dermatologico, possono aiutare in caso di psoriasi, dermatiti, eczemi e acne. Rilassano profondamente i muscoli e riducono l’infiammazione nel corpo, dimostrandosi utili nel trattamento di artrite, reumatismi e paramorfismo. Favorendo la circolazione, sono anche benefiche per il sistema cardiovascolare, aiutando a trattare le malattie vascolari periferiche. Se ingerite in piccole quantità a digiuno, direttamente dalla sorgente, beneficiano e rafforzano il sistema digestivo.